Home Agenda A Torino la quarta tappa di VerdeCittà
A Torino la quarta tappa di VerdeCittà

A Torino la quarta tappa di VerdeCittà

5
0

Asproflor Comuni Fioriti dà il suo contributo per l’evento torinese: il presidente interverrà durante il webinar della kermesse e l’Associazione presenterà i rain garden, particolari aiuole sostenibili, e la messa a dimora di alcune specie botaniche idonee.

 

La Città di Torino ospita il quarto appuntamento dell’evento VerdeCittà dal 3 al 5 settembre: parteciperà anche l’Associazione Asproflor Comuni Fioriti con iniziative concrete e la partecipazione ad un webinar in tema. Il progetto, che si terrà all’interno dei Giardini Cavour, ha l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica sui benefici del verde, non solo per la sua bellezza ma anche per la salute e il benessere delle città. VerdeCittà è un evento finanziato dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, coordinato da CREA (Consiglio per la Ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria) e organizzato da Padova Hall. Il presidente Asproflor Sergio Ferraro sarà tra gli ospiti del webinar dal titolo “Scopriamo i benefici del Verde in città” che è organizzato per venerdì 3 settembre a partire dalle ore 10. La conferenza verrà trasmessa in diretta streaming sul canale YouTube e sulla pagina Facebook di CREA.

 

L’Associazione, inoltre, collabora concretamente per la realizzazione del progetto insieme alla Città di Torino. Asproflor Comuni Fioriti curerà infatti l’allestimento dei giardini temporanei, che avrà inizio tra pochi giorni, grazie allo staff dell’associazione coordinato dall’architetto Luca Zanellati. “Ci occuperemo di tre aree: in due allestiremo dei rain garden, di cui uno con piante aromatiche; la terza zona proporrà una dimostrazione delle fasi di trapianto, crescita e sviluppo degli alberi in città –spiega il presidente Asproflor Sergio Ferraro–. La nostra associazione provvederà alla fornitura di tutte le piante, si occuperà della realizzazione fisica dei giardini e della posa in opera delle specie botaniche che saranno esposte. Queste ultime verranno poi ritirate dal servizio giardini della Città di Torino per essere collocate nei giardini della città”.

 

Obiettivo di questo intervento è mostrare l’importanza del lavoro del settore florovivaistico, che ha come scopo quello di dimostrare che, oltre alla bellezza delle aree verdi e in particolare dei rain garden, questi sono molto utili per la raccolta e lo stoccaggio delle acque meteoriche, le quali sono sfruttate per le piante presenti e sono utilizzate anche come alleggerimento del carico di deflusso in caso di eventi atmosferici pesanti. “Le piante presenti nei rain garden hanno caratteristiche specifiche per resistere a eventuali periodi di siccità prolungata, inquinamento e stress ambientali –continua Ferraro- Inoltre vogliamo ricordare che al termine dell’evento tutti i materiali impiegati saranno completamente riutilizzati nell’ottica del riciclo”.

 

Nell’ambito della kermesse, la cui inaugurazione si terrà venerdì 3 settembre alle ore 18, i visitatori potranno osservare i rain garden, le aiuole sostenibili e la messa a dimora di alberi, oltre a ricevere informazioni sull’importanza del verde e sulle eccellenze del florovivaismo italiano. L’evento non sarà esclusivamente confinato ai Giardini Cavour ma l’organizzazione prevede anche la possibilità di visitare gratuitamente l’Orto botanico nella mattinata di sabato 4 settembre, il Parco del Valentino il sabato pomeriggio e il Parco del Sangone la domenica pomeriggio: questi eventi saranno però riservati ai visitatori dell’area verde.