Home Attualità Premio La città per il verde, 2020 21a edizione
Premio La città per il verde, 2020 21a edizione

Premio La città per il verde, 2020 21a edizione

26
0

Il Premio “La Città per il Verde” è assegnato ai Comuni italiani che si sono distinti per realizzazioni o metodi di gestione innovativi, finalizzati all’incremento del patrimonio verde pubblico attraverso interventi di nuova costruzione e di riqualificazione o nei quali viene privilegiato l’aspetto manutentivo.

 

Il Premio – iniziativa della casa editrice Il Verde Editoriale di Milano – anche quest’anno è assegnato ai Comuni italiani che si sono distinti per realizzazioni o metodi di gestione innovativi, finalizzati all’incremento del patrimonio verde pubblico attraverso interventi di nuova costruzione e di riqualificazione o nei quali viene privilegiato l’aspetto manutentivo. Accoglie anche interventi e iniziative di altri Enti pubblici e di Strutture private a finalità pubblica che hanno saputo valorizzare gli spazi verdi delle loro strutture. Come esempio citiamo gli spazi degli ospedali con il verde terapeutico, gli interventi puntuali per la valorizzazione dei giardini storici e degli orti botanici, gli spazi naturali all’interno dei campus universitari, i giardini e gli orti all’interno delle scuole.

 

Possono inoltre presentare direttamente le proprie candidature anche le Associazioni di volontariato che svolgono un servizio pubblico per la riqualificazione e la manutenzione degli spazi verdi delle nostre città.

 

Il Premio è strutturato in modo da assegnare i seguenti riconoscimenti: “Verde urbano”, “Manutenzione del verde”, “Migliore iniziativa di volontariato per la gestione degli spazi verdi urbani”.

 

Adesioni: AIAPP (Associazione italiana per l’architettura del paesaggio), AICu (Associazione italiana curatori di parchi, giardini e orti botanici), Pubblici Giardini (Associazione italiana direttori e tecnici pubblici giardini), AIPIN (Associazione italiana per l’ingegneria naturalistica), AIVEP (Associazione italiana verde pensile), Assoverde (Associazione italiana costruttori del verde), Italia Nostra (Associazione nazionale per la tutela del patrimonio storico, artistico e naturale della nazione), APGI (Associazione Parchi e Giardini d’Italia) e ReGiS (Rete dei Giardini Storici).

 

Ad oggi le aziende che sostengono il Premio “La Città per il Verde” sono: Stihl, Agro Service, Echo, Pellenc Italia, Terra Solida.

 

I Comuni partecipano al Premio suddivisi nelle seguenti categorie: 1 a categoria – Comuni fino a 5mila abitanti; 2 a categoria – Comuni da 5mila a 15mila abitanti; 3 a categoria – Comuni da 15mila a 50mila abitanti; 4a  categoria – Comuni oltre 50mila abitanti. La 5 a categoria comprende altri Enti pubblici, Strutture private a finalità pubblica e Associazioni di volontariato che svolgono un servizio pubblico.

 

La giuria decreterà un vincitore per ogni categoria del Premio e, qualora altri fossero ritenuti meritevoli, la giuria potrà attribuire segnalazioni e menzioni speciali. Ciascun vincitore, segnalato e menzionato riceverà una targa di riconoscimento, l’autorizzazione a utilizzare sulla propria carta intestata il logo del Premio seguito dall’anno di assegnazione e un abbonamento annuale ad ACER, la rivista della casa editrice Il Verde Editoriale dedicata ai professionisti del verde, del paesaggio e dell’ambiente. A ciascun partecipante verrà assegnata la password per accedere all’area riservata del sito web de Il Verde Editoriale, che offre un vasto database, consultabile e scaricabile, contenente oltre quindici anni di articoli tecnici pubblicati sulla rivista ACER.

 

A causa dell’emergenza coronavirus, le cui conseguenze, come noto, si protrarranno anche nei prossimi mesi, è allo studio una cerimonia di assegnazione del Premio diversa, necessariamente, da quelle organizzate fino allo scorso anno. Gli Enti partecipanti verranno informati in un secondo momento; in ogni caso il momento celebrativo durante il quale verranno comunicati i premiati (vincitori, segnalati e menzionati) avrà luogo entro e non oltre il mese di novembre 2020.

 

La partecipazione al Premio è completamente gratuita e non comporta per gli Enti alcun onere se non l’invio del materiale. La scadenza per la consegna del materiale è stata prorogata al giorno 2 ottobre 2020. Il Bando e le schede da compilare per presentare la propria candidatura, insieme a ulteriori informazioni, sono disponibili QUI.