Home Attualità Italia prima al mondo a certificare i benefici delle foreste
Italia prima al mondo a certificare i benefici delle foreste

Italia prima al mondo a certificare i benefici delle foreste

49
0

Si trovano in Veneto, Lombardia e Trentino Alto Adige le prime foreste al mondo ad aver calcolato scientificamente gli impatti che gli alberi hanno sulla collettività.

 

Si trovano in Veneto, Lombardia e Trentino Alto Adige le prime foreste al mondo ad aver calcolato scientificamente gli impatti che gli alberi hanno sulla collettività, in termini sia di salute per le persone sia per il contesto socio-economici del territorio.

 

I 1.000 ettari interessati hanno ottenuto infatti la prima certificazione di tutti i “servizi ambientali” offerti dall’ecosistema forestale secondo un metodo promosso dallo schema di certificazione del Forest Stewardship Council (FSC). L’importante obiettivo raggiunto è il frutto della collaborazione tra WaldPlus, azienda specializzata nella gestione di foreste, ed Etifor, spin-off dell’Università di Padova, che si occupa del calcolo degli impatti positivi per l’uomo.

 

Il risultato, presentato il 26 febbraio scorso al Ministero delle Politiche Agricole, Alimentali, Forestali e del Turismo (MIPAAFT) alla presenza di tutte le realtà coinvolte, è un vero e proprio modello di valorizzazione del ruolo multifunzionale delle foreste replicabile su tutto il territorio nazionale.

 

Dopo una fase di test condotta negli anni scorsi su oltre dieci siti in otto Paesi, l’Italia è il primo ad aver ottenuto la certificazione a livello mondiale per tutti i cinque servizi ambientali presenti nel territorio, tecnicamente noti come “Servizi Ecosistemici”: conservazione delle specie animali e vegetali, miglioramento della qualità e quantità dell’acqua, aumento della stabilità e dei nutrienti contenuti nel suolo, aumento dello stoccaggio e sequestro del carbonio, miglioramento dei servizi turistico-ricreativi.

 

Claudia Perolari Claudia Perolari è dal 2006 redattrice di Lineaverde, il periodico mensile da 44 anni leader nel settore del vivaismo e del verde pubblico.