Home Agenda Flormart 2020 non si farà, si guarda già al 2021
Flormart 2020 non si farà, si guarda già al 2021

Flormart 2020 non si farà, si guarda già al 2021

87
0

I motori di Flormart non si fermano: previsti roadshow online tra gli operatori e a dicembre Flormart City Forum.

 

La 71a edizione del salone internazionale di florovivaismo, verde e paesaggio, cambia formula e tempistiche. Il salone si trasforma in un percorso ibrido, virtuale e fisico, in più tappe: dopo tre appuntamenti online dedicati agli operatori, primo meeting a Padova a fine anno, l’1 dicembre, con Flormart City Forum, e, infine, il culmine con la manifestazione fieristica internazionale che si terrà dal 22 al 24 settembre 2021. Non ci sono infatti le condizioni per tenere quest’anno, come inizialmente previsto nelle date dal 23 al 25 settembre 2020, l’evento internazionale progettato da Fiera di Padova: per la filiera del florovivaismo, di cui Flormart è da sempre punto di riferimento, oggi la priorità è quella di affrontare la grave crisi dovuta all’epidemia del virus Covid.

 

Il salone è però soltanto rinviato: Flormart 2021 sarà infatti anticipato da Flormart City Forum, evento che si terrà il prossimo 1 dicembre alla Fiera di Padova e in cui saranno presentate alcune delle novità del salone. A comporre l’anteprima saranno tre elementi: Ecotechgreen Active, l’edizione speciale del Forum internazionale dedicato al verde tecnologico organizzato da Paysage – Promozione e Sviluppo per l’Architettura del Paesaggio in collaborazione con il Consiglio Nazionale degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori che quest’anno sarà organizzato in una veste fortemente interattiva; GPP LAB, la prima piattaforma dedicata al Green Public Procurement (GPP) o appalti verdi nella pubblica amministrazione, promossa da Fiera di Padova e Adescoop-Agenzia dell’Economia Sociale, che ne cura il coordinamento, e Erbaleforum, l’evento professionale per la filiera delle piante aromatiche e officinali, che proporrà un convegno sulle migliori esperienze produttive e sugli avanzamenti della ricerca scientifica relativi a queste risorse sempre più qualificanti nella progettazione delle future smart cities. Tre eventi all’insegna della tecnologia e del B2B che ben rappresentano l’anima di un Flormart sempre più piattaforma d’incontro e di sviluppo per l’intero settore.

 

Piattaforma che vive tutto l’anno: non solo sul sito e sui social network ma anche nell’incontro con gli operatori del settore. Per questo Fiera Padova sta lavorando a un roadshow in tre tappe con gli attori della filiera del verde. Vista la particolarità della situazione legata al Covid-19 e per venire incontro alle richieste del settore, gli appuntamenti si terranno in modalità virtuale: un inedito Roadshow Online coinvolgerà gli operatori del settore toccando i temi più sensibili di questo anno particolare, confermando il ruolo di Flormart come punto di riferimento per aziende, associazioni, enti pubblici e professionisti. Primo appuntamento, proprio per parlare della crisi legata al Coronavirus, il 29 aprile per un dibattito che illustrerà le principali azioni per supportare il settore cui è stata invitata anche la Ministra per le Politiche agricole alimentari e forestali Teresa Bellanova.

 

«Siamo al fianco delle 24mila imprese florovivaistiche italiane che affrontano un anno nero – dichiara il direttore di Fiera di Padova Luca Veronesi –. Tutte le aziende sono alle prese con un periodo emergenziale senza precedenti e riteniamo che, mantenendo vivo il dialogo con tutti gli operatori, la cosa più utile sia rivolgere tutte le nostre energie a progettare un’edizione 2021 nel segno dell’innovazione e dell’internazionalizzazione, vero trampolino di lancio per la ripresa. A dicembre 2020 con Flormart City Forum inizieremo a svelare il progetto del 2021».