Home Agenda Flormart 2018: innovazione, sviluppo e sostenibilità
Flormart 2018: innovazione, sviluppo e sostenibilità

Flormart 2018: innovazione, sviluppo e sostenibilità

52
0

Forte dei risultati ottenuti con l’edizione 2017, Flormart, si arricchisce di nuove proposte e marca un nuovo segno positivo: 330 espositori, il 60% in più rispetto all’edizione precedente, 54 aziende estere provenienti da 18 paesi e 72 buyer esteri da 22 paesi europei ed extra europei. Le nuove proposte si condensano nel Sistema Flormat 2018 che si sviluppa su 3 direttrici -florovivaismo, architettura e progettazione sostenibile, innovazione – tutti ambiti focalizzati a portare in fiera opportunità di business, conosciute o ancora da scoprire, per dare al mercato il massimo respiro possibile e per renderlo più competitivo nel futuro prossimo.

Florovivaismo. Questo filone ha come obiettivo la valorizzazione della presenza delle aziende del comparto presenti permettendo l’incontro tra domanda e offerta nazionale e internazionale.  I padiglioni 1-2-3-4-5 saranno dedicati alla produzione nella filiera vivaistica e di piante da interno; ogni padiglione avrà un cuore centrale che svilupperà un tema/focus tematico: qualità di prodotto e di processo, vivaio forestale e piante officinali, import export. Particolare attenzione il percorso della biodiversità organizzato in sinergia con Anve, Associazione nazionale florovivaisti esportatori, che presenterà un viaggio tra le produzioni regionali dalla Sicilia al nord Italia, attraverso la partecipazione di alcune tra le maggiori aziende produttrici di piante mediterranee, agrumi, piante ornamentali da esterno ed interno.

Architettura e progettazione sostenibile. Il filone dedicato alla progettazione in senso lato ha come obiettivo quello di creare una collaborazione tra i professionisti e le aziende che si occupano della gestione del verde urbano ed extra urbano con le aziende di settore. I padiglioni 11 e 14 ospiteranno:

  • il Forum Internazionale Ecotechgreen di Paysage, dedicato agli esperti del verde tecnologico, agli architetti paesaggisti, agronomi e studi di architettura, università e pubbliche amministrazioni.
  • L’Area istituzioni e governance per approfondire gli aspetti legati alla formazione, ai piani e programmi per la cura del capitale naturale locale e nazionale, dove le aziende si potranno un confronto con il sistema pubblico e il mercato grazie al progetto GPP LAB, la prima piattaforma in Italia dedicata al green procurement per il settore florovivaistico.
  • congresso mondiale “Green Cities Conference, organizzato da AIPH, l’Associazione mondiale del Florovivaismo, il 19 e il 20 settembre con la partecipazione di 150 delegati da tutto il mondo che visiteranno gli espositori del salone.

Innovazione. Il padiglione 15 sarà interamente dedicato alle innovazioni tecnologiche che possono coinvolgere il sistema florovivaistico e che rappresentano un’opportunità unica per diventare rapidamente più sostenibili, più efficienti e più competitivi. Il Green Innovation Hub sarà un vero e proprio punto di atterraggio delle novità tecnologiche inerenti al settore: saranno presentati i sistemi e le tecnologie a supporto della produzione e meccanizzazione nel settore agricolo florovivaistico; idee e start up innovative; la promozione di pratiche più evolute applicate al mondo dell’agricoltura e del florovivaismo. Non solo, verranno organizzate quotidianamente, nella Green Arena, delle presentazioni di case history di successo e di soluzioni tecniche funzionali rispetto alle tematiche della filiera del verde tenute da aziende, centri di ricerca, università e anche studenti universitari.  La condivisione di questi sistemi crediamo sia fondamentale per la crescita in termini di competitività, efficienza e risparmio energetico delle aziende florovivaistiche.

Negli ultimi 12 mesi, Flormart 365, ha proseguito nel suo cammino e il florovivaismo italiano è stato protagonista: il 20 gennaio 2017 è stato presentato presso il Tavolo di filiera al Ministero dell’agricoltura il progetto “Giardino Italia”; il 21 novembre 2017 sponsor tecnico degli Stati generali del Florovivaismo a Roma, insieme al Comitato per il Verde Pubblico del Ministero dell’Ambiente; dal 23-26 gennaio 2018 ha partecipato al Salone IPM di Essen con uno stand di insieme al MIPAAF e ha organizzato un convegno dedicato alla Qualità nel sistema florovivaistico che ha riscosso molto interesse; dal 15 al 18 aprile 2018 in occasione della 52° edizione di Vinitaly Flormart ha presentato presso lo spazio del Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali il progetto “Giardino Italia, Spirito Italiano”, dedicato alla promozione del sistema florovivaistico nazionale attraverso un allestimento a verde dello spazio antistante il Palaexpo; il 20 aprile è stato partner di Paysage al Fuori Salone di Milano nell’ambito dell’iniziativa In-Out ,Wellbeing Days.