Home Attualità Filiera florovivaistica nazionale riunita a Pistoia
Filiera florovivaistica nazionale riunita a Pistoia

Filiera florovivaistica nazionale riunita a Pistoia

40
0

Nella mattinata del 9 giugno 2020 a Pistoia si sono riuniti i rappresentanti delle Associazioni nazionali della filiera florovivaistica.

 

Nella mattinata del 9 giugno 2020 a Pistoia si sono riuniti i rappresentanti delle Associazioni nazionali della filiera florovivaistica: AIAPP, AICG, AICu, AIPV, ANCEF, ANVE, Assoverde, Asproflor, CIA Agricoltori Italiani, Civi Italia, FNP Florovivaistica di Confagricoltura, Florovivaisti Italiani, Promogiardinaggio e Vivaifiori.

 

Per la prima volta sono stati presenti allo stesso tavolo i Presidenti e Delegati delle maggiori associazioni nazionali del mondo del florovivaismo, per cercare di coordinarsi in un’unica voce che possa rappresentare al meglio il settore. L’occasione è stata utile per riflettere sulle gravi conseguenze dell’emergenza sanitaria, su quello che ogni singola associazione ha potuto fare per aiutare il settore e su quanto sia necessario, ora più che mai, fare sistema, per trovare un modo di ripartire insieme.

 

Il gruppo, altamente rappresentativo della realtà nazionale e internazionale, si struttura di tutti gli anelli che compongono il mondo del florovivaismo: Centri di Giardinaggio, manutentori e costruttori del verde, produttori, paesaggisti, commercianti grossisti. Proprio grazie a questa eterogeneità di soggetti ed idee e dalla sincera volontà di confrontarsi, il gruppo dialogherà per valorizzare sé stesso e i suoi componenti. Unità, promozione e qualificazione.

 

Queste le tre parole chiave che possono riassumere le intenzioni di una giornata unica, in cui sono state gettate le basi per elevare il mondo del verde dagli individualismi e guardare insieme ad un progetto di valorizzazione dell’intera filiera. Solamente così sarà possibile avere credibilità istituzionale contribuendo a ottenere risultati dagli organi politici e amministrativi.

 

Durante la mattinata, molte le riflessioni condivise dal gruppo, come:

 

  • la necessità di stimolare l’uso di strumenti innovativi di comunicazione per far emergere e pubblicizzare la filiera, non solo nella sua componente produttiva ma come settore generativo di benessere sociale, ambientale ed economico;
  • l’importanza di collaborare per ottenere una promozione a livello istituzionale delle eccellenze del verde italiano, contribuendo così a generare un’immagine positiva e riconosciuta della filiera in Italia;
  • l’urgente necessità di creare una massa critica per rendere concrete le misure messe in atto dal Governo per contrastare l’emergenza Covid-19 migliorandole con l’alleggerimento burocratico per le pratiche di finanziamento e con il rinvio, a dicembre 2020, dei contributi previdenziali per fronteggiare la preoccupante carenza di liquidità nelle aziende;
  • fornire informazioni e dati utili per il miglioramento del Bonus Verde con una maggiore aliquota di detrazione ed una maggiore capacità di spesa ammissibile;
  • richiedere l’ istituzione di un ufficio dedicato alla filiera florovivaistica per la raccolta di dati e per il supporto amministrativo.

 

L’intesa nata da questo gruppo di Associazioni nazionali, che dialogheranno e si coordineranno fra loro, contribuirà a rendere possibile una migliore gestione delle attività della filiera. Con coraggio, umiltà nel dialogo e determinazione professionale, il mondo del verde si riunisce e si unisce, grazie soprattutto all’impegno dei presenti e di coloro che vorranno apportare il loro contributo.