Home Attualità Alassio Capitale Europea degli Agapanti
Alassio Capitale Europea degli Agapanti

Alassio Capitale Europea degli Agapanti

34
0

Ai Giardini di Villa della Pergola si può ammirare la spettacolare fioritura della collezione di Agapanti più importante in Europa con 500 diverse varietà.

 

Alassio si trasforma nella capitale europea degli Agapanti, grazie alla collezione dei Giardini di Villa della Pergola: migliaia di esemplari formano la più grande collezione in Europa per vastità e varietà diverse, circa 500, tutte certificate dalla SOI, la Società di Ortoflorofrutticoltura Italiana.

 

Originari dell’Africa meridionale, gli Agapanti derivano il loro nome dal greco antico: Agape significa amore e anthos fiore: il “fiore dell’amore”.

 

Il fiore, che più di tutti rappresenta l’estate e i suoi amori, accompagna i mesi estivi, con i suoi alti steli (da 30 a 150 cm) da cui sbocciano le grandi infiorescenze sferiche (da 10 a 30 cm di diametro) con foglie lunghe e carnose.

 

Gli agapanti, chiamati anche “Giglio del Nilo”, con chiaro riferimento alle loro origini africane, comparvero per la prima volta in Europa attorno al XV secolo. A Villa della Pergola furono introdotti già a fine Ottocento dai primi proprietari inglesi, addirittura prima che gli venisse attribuito nel 1905 dal Congresso Botanico della Nomenclatura di Vienna il loro nome ufficiale.

 

La collezione, creata durante la fase di restauro dei Giardini dall‘architetto paesaggista Paolo Pejrone con Silvia Arnaud Ricci, si può ammirare in più punti del parco, nei terrazzamenti e lungo le stradine interne di collegamento fra gli stessi.

 

Durante la fioritura di questa collezione, migliaia di singoli esemplari tingono i Giardini di scenografiche pennellate ricche di colore, a ricordare le onde del mare della Riviera Ligure, sul quale il Parco affaccia, e circondano i visitatori in un suggestivo spettacolo per i sensi.