Home Agenda Myplant & Garden, il Salone internazionale del verde verso la V edizione
Myplant & Garden, il Salone internazionale del verde verso la V edizione

Myplant & Garden, il Salone internazionale del verde verso la V edizione

114
0

Archiviati gli eccellenti riscontri ottenuti dalla quarta edizione, in uno scenario di continuo crescendo, Myplant & Garden, la più importante e completa manifestazione internazionale del verde professionale in Italia scalda i motori per l’appuntamento del 2019 (20-22 febbraio), la cui vendita degli spazi espositivi sta registrando un ottimo andamento. Registrato il grande successo (60.000 visitatori) dell’evento dOT-Design, Outdoor, Taste durante il Fuori Salone di aprile 2018, l’organizzazione ha iniziato i tour promozionali all’estero e in Italia, incontrando distretti, associazioni, consorzi e imprese.

Ricordiamo anche che a ottobre 2018 inizierà la realizzazione del progetto vincitore del concorso ‘I Giardini della Sport Therapy’, organizzato e indetto da Myplant e Fondazione Minoprio, col coordinamento dell’arch. Umberto Andolfato (AIAPP). Sarà un team tutto femminile a realizzare il progetto verde che trasformerà in una palestra medica a cielo aperto il giardino pensile del polo di eccellenza medica Centro Maria Letizia Verga per lo Studio e la Cura della Leucemia del Bambino a Monza (MB), una struttura ospedaliera dedicata alle cure delle leucemie infantili.

Sin da aprile, c’è stata una riorganizzazione di una parte degli spazi in fiera per rendere più omogenee alcune aree, per approfondire e arricchire ulteriormente un’offerta merceologica già unica nel panorama fieristico italiano e per un incrementare la presenza di operatori internazionali tra i padiglioni, attraverso un’analisi puntuale delle esigenze di mercato degli espositori.
Il grande mosaico espositivo di Myplant si svilupperà nei padiglioni 12, che ha debuttato nel 2018, e gli ‘storici’ 16 e 20 (45.000 mq totali), e sarà composto dagli 8 macro-settori (vasi e contenitori, tecnica, macchinari, decorazione, fiori, vivaismo, servizi, progettazione e materiali).

Un primo sguardo alla già nutrita pianta dei padiglioni rivela che nel 20 ci saranno 2 sale convegni (gli operatori che partecipano agli incontri formativi e informativi sono sempre più numerosi). Troverà nuovamente spazio l’area riservata al mondo dell’edilizia, dei materiali e della progettazione, caratterizzata da una speciale ‘strada dell’edilizia’ e dalla presenza di studi di progettazione in cerca di fornitori e occasioni di sviluppo.

Debutterà una speciale area dedicata al verde sportivo, per intercettare e coinvolgere tutti gli attori di una filiera specializzata (dalle sementi ai macchinari, dal progetto ai materiali) dal grande indotto. Nelle vicinanze, una nuova sezione dedicata al ‘sistema-albero’, specifica per il settore dell’arboricoltura professionale, urbana e forestale.

Durante i tre giorni di fiera, si svolgeranno convegni e workshop con interventi istituzionali, relatori di fama internazionale, associazioni e realtà imprenditoriali di riferimento in Italia. Le aree merceologiche riguarderanno i servizi e le tecnologie per l’arboricoltura, la pianificazione e gestione sostenibile degli alberi, la filiera del legno urbano, i prodotti per la forestazione urbana, la vivaistica specializzata, i macchinari. Macchinari sui quali l’organizzazione intende continuare a investire sia nei padiglioni, sia all’esterno, confermando l’allestimento dell’area ‘demo’ dedicata alle prove pratiche. La maglia espositiva del padiglione centrale, il 16, è da tempo completa e contempla una vastissima offerta orto-floro-vivaistica, di servizi per mercati e imprese, di vasi, e comparto della tecnica in generale.

Il padiglione 16 sarà collegato al 12, che avrà ancora un ingresso dedicato e, come al debutto, sarà un’area molto vivace e ricca di novità. Sono previsti l’allargamento dell’imperdibile evento- ambientazione Garden Center New Trend e lo sviluppo di spazi dedicati alle dimostrazioni floreali con scuole italiane e internazionali, che proporranno nuovi concept e chiavi di lettura delle tendenze colore a venire.

Claudia Perolari Claudia Perolari è dal 2006 redattrice di Lineaverde, il periodico mensile da 44 anni leader nel settore del vivaismo e del verde pubblico.